Warriors si preparano per la Summer League con California Classic prequel

Ora che il Draft NBA 2019 è alle spalle, con giocatori redatti e scambiati nei loro nuovi orizzonti di basket professionistico, la lega li sta mettendo subito al lavoro nella Summer League.

Per il 15 ° anno, Summer League punta fuori ai primi di luglio per mostrare il talento dei giocatori ancora in via di sviluppo, mentre li prepara per i rigori del gioco professionale. Ma prima che la Summer League inizi sul serio, i Golden State Warriors giocheranno nel California Classic, dall ‘ 1 al 3 luglio.

Il torneo di tre giorni vedrà la squadra della Summer League dei Warriors affrontare Sacramento Kings, Los Angeles Lakers e Miami Heat, con tutte le partite-due a notte — trasmesse su NBA TV.

California Classic

lunedì 1 luglio

Golden 1 Centro

9 ore — Heat contro i Lakers (NBA TV)

11 ore — Warriors vs Kings NBA (TV)

martedì 2 luglio

Golden 1 Centro

9 ore — Lakers vs Warriors NBA (TV)

11 ore — Heat contro Kings (NBA TV)

Mercoledì 3 luglio

Golden 1 Center

9 p. m. – Warriors vs. Heat (NBA TV)

11 p. m. — Lakers vs. Kings (NBA TV)

I giocatori hanno la possibilità di gola su carni alla griglia il giorno dell’Indipendenza. Ma il 5 luglio, la Summer League inizia sul serio con i Warriors che ribaltano le cose alle 9 di sera contro gli Charlotte Hornets (NBA TV).

Undrafted forward Dedric Lawson (Kansas) si unirà al secondo anno pro Jacob Evans in Summer League.

In una recente intervista, il general manager dei Warriors Bob Myers ha lasciato intendere che Evans ha ancora molto da dimostrare. Come molti giocatori con un roster di superstar, Evans non ha avuto molto tempo di gioco e ha terminato la campagna 2018-19 essendo apparso in soli 30 giochi con medie di 1,3 punti, una percentuale di tiro al field goal del 34% e una percentuale di tiro a tre punti del 26,7.

Evans si è comportato meglio nelle 21 partite che ha giocato per i Santa Cruz Warriors, partendo in 16 di loro, e con una media di 11,2 punti a partita.

Lawson, nel frattempo, ha avuto una media di oltre il 39% da deep mentre era in Kansas. Se riesce a portare quella forza a un roster Warriors impoverito dagli infortuni, ha la possibilità di sfidare per un posto nel roster. Nella stagione NBA 2018-19, Evans ha avuto una media di poco superiore al 29 per cento da oltre l’arco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.